Fontezoppa

Categorie: Beviamo marchigiano
Luogo: Civitanova (MC)
Album: Aziende
1 Video, 1 photogallery

Fontezoppa e il nome di un’antica fonte d’acqua che sgorgava laddove oggi si rincorrono i filari delle vigne. Tutto nelle Marche ha un nome, valli, fossati, campi e vicoli; segno del passaggio dell’uomo e di un intenso rapporto con la terra. Proprio dalla terra occorre partire per raccontare la storia delle Cantine Fontezoppa. Una varieta di vitigni consegnata a mani esperte e tecniche antiche incontra qui la generosita del terreno e la bonta dell’aria. Ne risulta un vino dalla forte personalita, prodotto tra colline verdi che guar- dano ora al mare, ora ai monti.

A Civitanova Alta e a Serrapetrona si e trovato il giusto equilibrio tra condizioni climatiche e ricchezza del terreno, e quindi nello spazio compreso tra il Mare Adriatico e i Monti Azzurri che le Cantine Fontezoppa coltivano e maturano i loro vini mi- gliori. I luoghi non possono mai fare a meno della storia e cosi questa terra e stata scelta per il carico di tradizione, di passione, di sapienza che la contraddistingue. Quella del vino e un’arte antica, che richiede conoscenze e tecniche consolidate, esige tempo e cura. Sangiovese, Merlot, Cabernet, Lacrima, ma anche Maceratino, Incrocio Bruni, Pecorino sono i vitigni impiantati intorno a Civitanova Alta, sotto l’influsso benefico del mare. Alle pendici dei Monti Azzurri si trovano invece gli impianti di Vernaccia Nera, di Pinot Nero e di Sangiovese. Serrapetrona e da sempre la terra della Vernaccia, un vitigno di speziature antiche capace di richiamare l’attenzione del panorama enologico nazionale e oggi al centro di riscoperte e sperimentazioni. Con sesti di impianto fitti si riesce nell’impresa di contenere la vegetazione, valorizzando cosi le basse rese per ceppo rendendo prezioso ogni singolo grappolo. Nella pluralita di etichette Fontezoppa un posto d’onore e riservato al Moro, risultato di una meticolosa selezione delle uve e di un percorso attento alle sfumature, per offrire al palato sensazioni uniche, specie in abbinamento ai piatti della tradizione. E nel sodalizio con la terra che si nasconde il segreto del buon vino, un’alleanza tra territorio e tradizione di cui le Marche non sanno fare a meno. Un processo di vinificazione attento e rispettoso dei tempi, un affinamento che avviene nei migliori legni e nel rispetto delle caratteri- stiche originarie del prodotto. Un patrimonio fatto di testimonianze del passato e qualita del lavoro che si rinnova all’interno delle Cantine Fontezoppa. Fontezoppa oggi e il risultato di un progetto che non vuol considerarsi compiuto, ma che ha trovato forma in una cantina, in cui l’essenzialita cerca di mostrarsi come semplice armonia, dove il cemento, il legno, l’acciaio e persino le barriques sembrano essere da sempre li, tra quelle vigne che ogni giorno mutano, da tralci scarni, a gemme, a teneri verdi che si ripetono simmetriche lungo la collina. ...e forse si comprende come gli occhi dei nostri imprenditori non si stanchino di accarezzare queste colline, i loro ricordi, amare i nomi delle tradizioni.

DOVE SIAMO

CONTATTA LA STRUTTURA